La Maison Musique di Rivoli ha ospitato il concerto dei canadesi Cowboy Junkies. Un grande evento per gli appassionati di musica e per me…
Il concerto comincia alle 22:30 circa e terminerà intorno alle 1:00.
Erano anni (decenni) che volevo vederli dal vivo e finalmente ce l’ho fatta!
I fratelli Timmins sono stati superlativi, magici.
La prima parte del concerto è stata dedicata ai brani tratti dalla Nomad Series, una raccolta di 4 concept album, uno dei quali dedicato alle canzoni del loro amico Vic Chesnutt.
La seconda parte del concerto ci ha regalato i loro brani da antologia come l’immancabile Sweet Jane che, a mio parere, è una cover che non fa rimpiangere l’originale, anzi…
Il sound dei CJ è sempre più elettrico e malinconinco …a volte sembra di ascoltare i Velvet Underground in versione più gentile, morbida.
La voce di Margo e le chitarre di Michael erano superlative, …supernatural, maybe.
Un concerto che conserverò tra i ricordi musicali più preziosi.

SET LIST
I Cannot Sit Sadly by Your Side
3rd Crusade
See You Around
Square Room (Vic Chesnutt)
Late Night Radio
Damaged From the Start
Unanswered Letter (for JB)
Supernatural (Vic Chesnutt)
Renmin Park

Shining Moon
Sweet Jane (Lou Reed)
A Common Disaster
‘Cause Cheap Is How I Feel
Lay it Down
Something More Besides You
Lungs (Townes Van Zandt)
My Little Basquiat
Good Friday
Misguided Angel

Encore:
Blue Moon (Revisited)
Don’t Let It Bring You Down (Neil Young)